Civico102 il magazine on line del condominio

Condòmini Archivi - Civico102


6min9

29/04/2020

Skatolo: la prima cassetta postale privata dove è possibile ricevere ed inviare pacchi – 24 ore su 247 giorni su 7

Vuoi montare più di uno SKATOLO nel tuo condominio?

SKATOLO È MULTI-UTENTE!

Con 1 solo abbonamento gestirai tutti gli SKATOLO acquistati.
Puoi condividere il costo di acquisto con altri utenti del tuo condominio.
Ogni utente avrà il proprio CODICE UTENTE e PIN con i quali effettuare le proprie consegne e ritiri.

skatolo mutliutente e multi-password

Skatolo può gestire più utenti in quanto è multi-password.

skatolo mutliutente e multi-password

Ogni utente avrà il proprio CODICE UTENTE e PIN. Quando viene efettuata una consegna, solo l’utente indicato potrà aprire Skatolo per ritirare il pacco.

skatolo mutliutente e multi-password

Skatolo è multi-utente ma gestisce 1 consegna alla volta. Puoi montare più di uno Skatolo che gestirai con lo stesso utente per poter effettuare più consegne contemporaneamente.


bollettazione-1280x467.jpg

2min10

02/04/2020

La bolletta dell’acqua, prodotta dal Sistema di Misurazione, Contabilizzazione e Monitoraggio di Cedac102, utilizza i dati di consumo già presenti sulla piattaforma, o importati, per la
ripartizione dei costi mediante la normativa vigente ARERA.

Il calcolo della tariffa si ottiene utilizzando, oltre ai dati di consumo, le ulteriori informazioni richieste dalla normativa vigente, specifiche per ogni ambito territoriale:

  • Tipologia utenza
    • Residenziale non residente
    • Residenziale residente (specificando il numero dei residenti per alloggio)
    • Non Domestico (nelle sue diverse tipologie, es: Artigianale e Commerciale -piccoli/medi/grandi quantitativi ecc…)
  • Tabella Distribuzione Tariffa per lo specifico Anno, Ambito Territoriale ed Ente Erogatore
  • Tabelle Costi Aggiuntivi specifiche per ogni servizio e Ambito Territoriale (Es: costi rete fognaria e depurazione, ecc…)

covid-19.jpg

5min5

23/03/2020

L’elenco, sotto forma di domanda/risposta, utile all’amministratore per avere idee chiare e per comunicare ai condomini le giuste pratiche da adottare.
Le indicazioni sono state condivise con l’Istituto Superiore di Sanità e con il Ministero della Salute.

Protocolli anti contagio anche in condominio, anche se non è un’attività produttiva , per preservare la salute di chi vi abita. La difficoltà è sapere come i comportamenti positivi apparentemente ovvi e quotidiani possono prevenire quelli più a rischio. Una serie di domande e risposte, di situazioni tipiche di vita in condominio, spiegano come comportarsi.

L’elenco che segue è utile all’amministratore per avere idee chiare e per comunicare ai condomini le buone pratiche da adottare. Le indicazioni, sotto forma di domande e risposte, sono state condivise con l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute.

ilsole24ore.com > continua a leggere

#cedac102 #condominio102 #amministratore #condominio


covid-19_red.jpg

1min4

03/03/2020

Tranne rarissimi casi, e sempre dietro responsabilità dell’amministratore, le assemblee di condominio sono bloccate su tutto il territorio italiano

Tranne rarissimi casi, e sempre dietro responsabilità dell’amministratore, le assemblee di condominio sono bloccate su tutto il territorio italiano.

Il Dpcm firmato il 4 marzo dal presidente del Consiglio dei ministri e dal ministro della Salute parla chiaro; tra le molte misure restrittive una riguarda, all’articolo 1, lettera b), anche le assemblee di condominio: «sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d)» e la disposizione richiamata recita: «mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro».

Ilsole24ore.com> Continua a leggere 


Immagine____.png

3min277

08/11/2019

Il sistema di Misurazione, Contabilizzazione e Monitoraggio dei consumi di Cedac102 propone due bollette ( una relativa ai consumi del calore, l’altra ai consumi dell’acqua), dettagliate e di facile comprensione.

CALORE

La bolletta del calore, sia in euro che in kWh, è disponibile con 3 livelli di consultazione:

  • Condominio
  • Unità Abitativa
  • Persona

Per ciascun livello, vengono riportate nel dettaglio altre informazioni come i consumi totali riepilogativi (involontari/volontari) e la ripartizione CLI -ACS- AFS.

La periodicità del calcolo della bolletta è mensile (solo in caso di lettura automatica dei contatori) e l’emissione della stessa è scelta dal cliente sulla base delle proprie esigenze.

Grafica, formato e contenuto sono personalizzabili.  

ACQUA

La bolletta dell’acqua utilizza i dati di consumi già presenti sulla piattaforma per la ripartizione dei costi mediante la normativa vigente Ex ATO. La ripartizione dei costi si ottiene utilizzando, oltre ai dati di consumo, le ulteriori informazioni richieste della normativa vigente, specifiche per ogni ambito territoriale, come:

  • Tipologia di utenza (residenziale/non residenziale)
  • Tabella di distribuzione costi
  • Tabella costi aggiuntivi

La periodicità del calcolo della bolletta è mensile (solo in caso di lettura automatica dei contatori divisionali) e l’emissione della stessa è scelta dal cliente sulla base delle proprie esigenze.

Grafica, formato e contenuto della bolletta sono personalizzabili.    

 

Per avere maggiori informazioni scarica il pdf e, se hai bisogno di ulteriori chiarimenti, non esitare a contattarci.

info@condominio102.it

 

 

 

 


DSC7193-1280x848.jpg

13min396

24/04/2019

Cedac102 ha sviluppato un prodotto utilizzato per una campagna di raccolta dati sul monitoraggio della qualità dell’aria. Questo prodotto è già stato installato in un alloggio ACER (azienda-casa emilia romagna) e a breve verrà installato in altre strutture.

Il sensore, oltre a calcolare i livelli di temperatura e di umidità (Klima102) presenti all’interno dell’abitazione, misura altre due componenti: i VOC e la CO2e (equivalente del CO2).

CO2 (diossido di carbonio)

Più comunemente anidride carbonica, è il principale gas serra nell’atmosfera terrestre che contribuisce all’aumento della temperatura media del pianeta, motivo per il quale molti paesi del mondo hanno siglato il patto di Kyoto, per limitare e ridurre le emissioni di idrossido di carbonio affinché la sua concentrazione resti al di sotto di 450 ppm.

VOC (Volatile Organic Compounds)

I VOC, o in italiano COV (Composti Organici Volatili), sono composti chimici caratterizzati da una certa volatilità, ossia la tendenza di un solido o di un liquido rispettivamente a sublimare o evaporare quando si trovano in determinate condizioni di temperatura e pressione. Nello specifico la legislazione italiana considera composti organici volatili quei composti che, alla temperatura di 293,15 K (20°C), hanno una pressione di vapore di 0,01 kPa o superiore.

Nella vita quotidiana siamo a contatto con queste sostanze sempre, non ce ne accorgiamo proprio per questa loro caratteristica di volatilità; sono nell’aria ma non si vedono.

Di seguito vi riportiamo una tabella pubblicata dal Ministero della salute in un opuscolo del 2015, in cui vengono elencati i Voc più comuni:

CLASSI DI COMPOSTI

PRINCIPALI SOSTANZE

PRINCIPALE FONTE INDOOR

Idrocarburi alifatici

Propano, butano, esano, limonene

Combustibili, detersivi, propellenti ad aerosol, refrigeranti, basi di profumi, aromatizzanti

Idrocarburi alogenati

Cloroformio, cloruro di metilene, pentaclorofenolo

Propellenti ad aerosol, pesticidi, refrigeranti, sgrassatori

Idrocarburi aromatici

Benzene, toluene, xilene

Vernici, colle, pitture, smalti, lacche, detersivi

Alcoli

Alcool etilico, alcool metilico

Detersivi per finestre, vernici, diluenti, adesivi, cosmetici

Aldeidi

Formaldeide, acetaldeide

Fungicidi, isolanti, germicidi, resine, disinfettanti, arredi a badi di truciolato

EFFETTI SULLA SALUTE

In un documento redatto dal Dipartimento Medicina del Lavoro – ISPESL (Istituti Superiore per la Prevenzione e Sicurezza del Lavoro), sono stati elencati alcuni degli effetti sulla salute derivanti dall’esposizione a COV:

ESPOSIZIONE BREVE

ESPOSIZIONE PROLUNGATA

– irritazioni agli occhi, al naso e alla gola

– mal di testa

– nausea

– vertigini

– asma

Danni a :

– reni

– fegato

– sistema nervoso centrale

NORMATIVA

Direttiva 2004/42/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 Aprile 2004 – Decreto Legislativo 27 Marzo 2006 n° 161 : Limitazione delle emissioni di composti organici volatili dovute all’uso di solventi organici in talune pitture e vernici e in taluni prodotti per carrozzeria e recante modifica della direttiva 1999/13/CE.

Mostriamo la tabella dei valori del contenuto di COV nei prodotti:

PRODOTTO

BASE

VALORE MINIMO ESPRESSO IN g/l DI PRODOTTO PRONTO ALL’USO

A partire dal 1° gennaio 2007

A partire dal 1° gennaio 2010

Pitture opache per pareti e soffitti interni

BA

75

30

BS

400

30

Pitture lucide per pareti e soffitti interni

BA

150

100

BS

400

100

Pitture per pareti esterne di supporto minerale

BA

75

40

BS

450

430

Pitture per finiture e tamponature da interni/esterni per legno, metallo o plastica

BA

150

130

BS

400

300

Vernici ed impregnanti per legno per finiture interno/esterno

BA

150

130

BS

500

400

Impregnanti non filmogeni per legno

BA

150

130

BS

700

700

Primer

BA

50

30

BS

450

350

Primer fissanti

BA

50

30

BS

750

750

Pitture monocomponenti ad alte prestazioni

BA

140

140

BS

600

500

Pitture bicomponenti ad alte prestazioni

BA

140

140

BS

550

500

Pitture multicolori

BA

150

100

BS

400

100

Pitture per effetti decorativi

BA

300

200

BS

500

200


ecobonus-1280x1038.jpg

6min419

17/04/2019

In seguito alle direttive dell’Unione Europea sulla riqualificazione energetica, sono state molte le iniziative promosse per perseguire percorsi virtuosi di risparmio energetico a favore delle politiche ambientali. Ma andiamo per ordine, partendo da un breve riepilogo delle direttive europee degli ultimi anni.

DIRETTIVA UE 2012/27 :

Stabilisce norme rivolte a rimuovere gli ostacoli sul mercato dell’energia e a superare le carenze del mercato che frenano l’efficienza nella fornitura e nell’uso dell’energia e prevede la fissazione di obiettivi nazionali indicativi in materia di efficienza energetica per il 2020.

La legge Italiana ha recepito tale direttiva con il Decreto Legislativo 102/2014, che stabilisce per i condomìni l’obbligo di installazione di sistemi per la suddivisione delle spese in base ai consumi effettivi di ogni utente e l’obbligo di termoregolazione per ogni singola unità.

Condominio102 Smart, partendo proprio da questo decreto, è la soluzione di Cedac102 per la contabilizzazione dei consumi e ripartizione dei costi che permette di innescare all’interno dei condomini quel percorso virtuoso di risparmio energetico richiesto dalla direttiva UE.

– DIRETTIVA UE 2018/2002 :

Modifica della direttiva 2012/27. È stato inserito l’articolo 9 quater, che stabilisce che i contatori di calore installati a partire dal 25 ottobre 2020 dovranno essere leggibili da remoto affinchè i consumatori dispongano in tempo reale dei propri consumi.

Entro il 1 gennaio 2027, poi, i contatori sprovvisti di questa caratteristica dovranno essere sostituiti.

Siamo in attesa che la legge Italiana recepisca anche questa direttiva con un decreto legislativo ad hoc.

ECOBONUS e SISMABONUS

Oltre alle direttive sopra citate, non possiamo non far riferimento all’ Ecobonus e al Sismabonus previsti dalla legge di bilancio 2018, che permettono di riqualificare i condomìni risparmiando fino al 75% (85% se associato al Sismabonus). Sulla base di questi vantaggi fiscali, alcune società hanno fatto delle proposte per sostenere l’efficientamento energetico negli edifici:

Proposta Enel X

La proposta di Enel X consiste nell’acquisire il credito relativo all’Eco-Sismabonus, lasciando al condominio i costi associati alla quota non coperta.

Gli step da seguire sono pochi e semplici: si fissa un appuntamento con un esperto Enel X, si effettua un sopralluogo, Enel X propone un’offerta personalizzata, l’Assemblea la approva e si parte con i lavori.

http://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/risparmio-energetico-e-tecnologie/2019-01-23/enel-x-acquisto-totale-credito-fiscale-la-riqualificazione-energetica-163249.php?uuid=AEIAKbKH&fromSearch

Proposta Eni Gas e luce

La proposta di Eni gas e luce consiste nel progetto “CappottoMio”, ossia la coibentazione delle pareti con pannelli isolanti termici per interni ed esterni, che riducono la dispersione del calore migliorando l’efficienza energetica e il comfort domestico. Il condominio che intende installare “CappottoMio” potrà cedere al partner operativo di Eni gas e luce tutte le detrazioni fiscali ottenibili e corrispondere, anche rateizzandolo, solo l’importo rimanente a saldo della spesa totale. Il condominio potrà ottenere il finanziamento a tasso fisso di tale importo residuo fino ad una durata massima di 10 anni per consentire, con i risparmi ottenuti, la copertura dei costi.

http://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/risparmio-energetico-e-tecnologie/2018-05-29/eni-ed-enea-presentano-cappotto-mio-il-condominio-223703.php?uuid=AEbqm2wE


business-1stock-1280x853.jpg

3min359

12/02/2019

Istruzioni per la comunicazione delle spese soggette a detrazione fiscale

Il 6 febbraio 2019 è stato pubblicato dall’Agenzia Delle Entrate il provvedimento con le istruzioni per la compilazione e la trasmissione delle comunicazioni relative alle spese, attribuite ai condòmini, per lavori effettuati sulle parti comuni e relative cessioni. Il provvedimento ha le stesse caratteristiche di quelli precedenti ad eccezione di alcuni temi, come quello dedicato alla cessione del credito fiscale.

Risultano però ancora non chiari alcuni punti, come quello relativo al termine entro il quale il condòmino cedente deve versare la propria quota al condominio. Come spiega il Sole 24 Ore in un articolo redatto proprio oggi 12 febbraio (e di cui allego link https://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/il-fisco/2019-02-11/comunicazione-entrate-restano-dubbi-cessione-203824.php?uuid=AByEkzSB ) , per l’attribuzione della spesa attribuibile ad ogni singolo condòmino occorrerà tener conto di quanto corrisposto ai fornitori dal condominio nel corso dell’anno 2018. Questo impone all’amministratore di suddividere la spesa effettivamente pagata ai fornitori, usando il criterio di suddivisione della stessa, a prescindere dalle quote corrisposte dai singoli proprietari/aventi diritto. E’ importante ricordare che il condòmino, per beneficiare della detrazione di imposta, deve adempiere all’obbligazione condominiale entro il termine di presentazione della propria dichiarazione dei redditi.

Di seguito alleghiamo la documentazione di riferimento messa a disposizione dall’Agenzia Delle Entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/normativa+e+prassi/provvedimenti/2019/febbraio+2019+provvedimenti/provvedimento+0602019+comunicazione+ristrutturazioni+parti+comuni) , nello specifico:

Provvedimento provvedimento+spese+interventi+condominiali+28213+06022019

Modalità di compilazione ModalitàCompilazione

Specifiche tecniche SpecificheTecniche

Allegato – Ricevuta telematica AllegatoRicevutaTelematica


tit_offerta_C102_rettang.jpg

3min295

29/11/2018

Un’offerta esclusiva per il monitoraggio online dei consumi, rivolta ad Amministratori, Tecnici e Condòmini.


12 Bollette anno con rappresentazione consumi ed andamentale costi di condominio

Piattaforma web con servizi in cloud per Amministratori, Tecnici e Condòmini

Qualora il tuo condominio non ne disponga, ti forniamo anche gli apparati necessari al monitoraggio, al controllo e alla contabilizzazione del calore e dell’acqua calda/fredda sanitaria:

  • Ripartitori per la contabilizzazione del calore in appartamento e in centrale termica
  • Contatori acqua calda e acqua fredda sanitaria
  • Sensori temperatura e umidità per appartamento
  • Antenne e concentratori dati di consumo in continuo


klima102_soggiorno-1280x348.jpg

5min270

29/11/2018

Quante volte un condòmino o l’assemblea hanno chiesto informazioni o soluzioni per accrescere il comfort nella propria abitazione e ottenere maggiori risparmi?

Condominio102 ha risposto a questa esigenza ideando e progettando KLIMA102, il sistema che ogni condòmino può installare nella sua abitazione per avere un maggiore controllo sui consumi e gestire in autonomia il comfort di casa.

KLIMA102, è un sistema di regolazione intelligente, ottimizzato per sistemi a pannelli radianti e per sistemi di termoregolazione con valvole termostatiche radiocontrollate (Wireless). Consente di interagire, con un’unica interfaccia utente, con tutti gli aspetti del comfort abitativo: dal riscaldamento alla climatizzazione estiva, dal ricambio aria al controllo dell’umidità. Essendo un sistema wireless non richiede interventi di muratura.

In base al tipo di impianto, Klima102 offre due tipologie di soluzioni: un sistema eTVR e un sistema Rad.

  • Un sistema Klima102 eTRV è un sistema di riscaldamento che sfrutta valvole termostatiche elettroniche (eTRV = Electronic Thermostatic Radiator Valve) installate sui termosifoni per regolare la temperatura di ogni stanza. Le eTRV comunicano wireless con il Display che ha il compito di monitorare e controllare il “comfort” di ogni stanza in base a fasce orarie personalizzabili. Corredano il sistema anche sensori wireless di temperatura/umidità ed attuatore caldaia per impianti a riscaldamento autonomo.

  • Un sistema Klima102 Rad è un sistema di riscaldamento/raffrescamento basato su pannelli radianti a pavimento e/o parete (canaline che fanno scorrere sotto il pavimento, o a parete, acqua fredda o calda per regolare la temperatura di ogni stanza). Anche qui vi sono sensori wireless di temperatura e umidità da associare ad ogni stanza, più altre schede elettroniche per controllare i pannelli radianti.

In entrambi i casi, il display permette all’utente di essere sempre connesso al proprio impianto: è facilmente configurabile grazie all’interfaccia grafica user friendly ed è controllabile da remoto tramite pagina web da PC oppure con i più comuni smartphone tramite l’APP dedicata di KLIMA102.

Per maggiori informazioni e per qualsiasi tipo di chiarimento o richiesta specifica non esitare a contattarci




Iscriviti alla nostra newsletter


Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti da condominio102