Civico102 il magazine on line del condominio

Sostenibilità Archivi - Civico102

ecobonus110-1280x467.jpg

7min165

22/06/2020

Linee guida

Ecco quali sono le caratteristiche degli incentivi per l’efficientamento energetico e cosa cambia dall’ecobonus precedente.

22/06/2020

In seguito alla crisi mondiale che, causa covid-19, ha coinvolto tutti i settori della società, lo Stato ha deciso di sostenere i cittadini estendendo la detrazione fiscale per lavori di riqualificazione energetica dal 65% al 110%.

QUALI SONO I REQUISITI PER SFRUTTARE IL SUPERBONUS?

  • Hai in programma lavori importanti ed invasivi da fare nella tua casa

  • Gli interventi che hai in programma assicurano il miglioramento di almeno due classi energetiche, ovvero la classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) con relativa relazione dettagliata, eseguita da tecnico abilitato. Le attestazioni devono essere due: una prima dei lavori ed una dopo.

  • Hai il visto di conformità rilasciato dal commercialista o dal CAF che attesti la possibilità di usufruire dell’agevolazione.

QUALI SONO GLI INTERVENTI CHE INTERESSANO IL SUPERBONUS?

Il superbonus si può applicare esclusivamente a queste tipologie di intervento:

  • Interventi di isolamento termico, per una superficie superiore al 25% della superficie totale dell’edificio, per una spesa massima di 60.000 euro per unità immobiliare.

  • Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, raffrescamento e fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza pari almeno alla classe A, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici. La detrazione è calcolata su una spesa massima di 30.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito.

  • Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, raffrescamento e fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza pari almeno alla classe A, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici con eventuale abbinamento a sistemi fotovoltaici, per una spesa massima di 30.000 ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito.

NB: l’aliquota prevista si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico purché abbinati ad almeno uno dei precedenti interventi.

L’agevolazione fiscale si riferisce a lavori compresi nel periodo di tempo che va dal 1 luglio 2020 fino a dicembre 2021. La spesa sostenuta verrà recuperata in 5 anni, con una rata annuale dello stesso importo.

CHI PUÒ RICHIEDERLO?

Contrariamente all’attuale ecobonus che si applica a tutti gli immobili, il superbonus possono richiederlo solo le persone fisiche e solo per le abitazioni in condominio o per quelle indipendenti che sono prima casa del cittadino.

COME RICHIEDERE IL SUPERBONUS

Per richiederlo è necessario effettuare i pagamenti con bonifico parlante e inviare la documentazione tecnica all’Enea telematicamente, compresa una relazione che confermi la congruità dei costi sostenuti.

Per saperne di più su come richiedere l’Ecobonus, puoi consultare il sito dell’Enea a questo indirizzo: https://detrazionifiscali.enea.it/.


IMG_4572-1280x995.jpg

2min313

03/02/2020

È stato un piacere partecipare ad Home Together 2020, evento dedicato all’Abitare sostenibile; ci siamo confrontati con molte realtà che, in maniera diversa, danno il loro contributo per rendere gli immobili il più energicamente efficienti possibile.

Cedac102 non solo ha mostrato ai partecipanti il sistema di Termoregolazione Klima102, ma ha  effettuato  delle sessioni di formazione su alcune funzionalità delle piattaforme web integrate per la gestione del condominio e la contabilizzazione del calore (condominio102 Admin e condominio102 Smart). Ha riscosso molto interesse anche Skatolo, la cassetta postale privata per inviare e ricevere pacchi.

Per conoscere i nostri prodotti, non esitare a contattarci! Puoi farlo tramite il form di contatto che trovi sui nostri siti https://www.cedac102.com/, inviandoci un’ email oppure chiamandoci: 051 6139102, info@condominio102.it.

Ringraziamo tutto lo staff di Gabetti e tutte le persone che sono venute a trovarci nei nostri stand.

 

 

 


Riccione-22-23-Settembre-Condominio102-e-WeDo.jpg

5min258

22 – 23 settembre, Palacongressi Riccione.

Inaugurato il primo Congresso Nazionale Efficienza Energetica e Sostenibilità.

L’evento ha coinvolto tecnici del settore energetico, costruttori e semplici cittadini interessati agli ultimi aggiornamenti sull’efficienza e sul risparmio energetico. L’obiettivo di questa prima edizione è quello di promuovere la sostenibilità sul piano economico, sociale e ambientale, attraverso gli strumenti dei partner dell’evento e alle best practice raccolte a livello nazionale e internazionale.

L’evento è stato organizzato dal Gruppo WeDo, prima rete di imprese di installazione e studi professionali che collaborano per riqualificare gli edifici e il territorio italiano.

Cedac Software, membro del Club Eccellenza Energetica del CNA di Bologna, ha partecipato e sostenuto la manifestazione in qualità di partner tecnico, conducendo workshop e discussioni sul tema del monitoraggio dei condomini.

 

Estratto dal workshop di Condominio102

L’evento è stato in grado di accelerare la riflessione sulla necessità di un ammodernamento del parco immobiliare italiano obsoleto ed energivoro: un problema che coinvolge abitazioni private, uffici, negozi, imprese e palazzi.

Il Decreto Legislativo 102/2014 nello specifico, ha costretto professionisti e abitanti a porre l’attenzione sui condomini con impianti centralizzati di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria.

La necessità di contabilizzazione del calore per ogni unità immobiliare, è stata un’opportunità per Cedac, che ha dato vita a un sistema di monitoraggio di ultima generazione. Il monitoraggio avviene tramite appositi dispositivi in ogni abitazione, che scambiano dati in cloud con il resto del sistema, con i residenti, con i manutentori e con gli amministratori di condominio:

  • Gli amministratori hanno uno strumento che raccoglie ed elabora dati precisi, recapitando automaticamente ai condomini la ripartizione dei costi.
  • Gli installatori e i manutentori hanno un sistema di monitoraggio sugli impianti in grado di restituire in tempo reale lo stato di salute dell’intero sistema, con segnalazioni istantanee in caso di guasti o manomissioni.
  • I residenti hanno un sistema che gli mostra i consumi della propria casa 24 ore su 24 e grazie all’App collegata, consente di accendere e spegnere gli impianti anche a distanza, per ottimizzare l’utilizzo delle risorse e risparmiare energia.

Grazie all’esperienza trentennale dei suoi tecnici nel settore bancario, Condominio102 garantisce la massima sicurezza per quanto riguarda la protezione dei dati raccolti.

 

Le immagini dal Congresso Nazionale sull’Efficienza Energetica e la Sostenibilità

Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo

 

Per approfondire tutte le possibilità offerte da Condominio102 è possibile visitare il sito www.condominio102.it o scrivere una mail a info@condominio102.it per ricevere maggiori informazioni sui prossimi eventi focalizzati su efficienza energetica e sostenibilità ambientale.


Cedac-al-Festival-per-l’ecologia-Di-Terra-ce-n’è-una-sola.jpg

3min267

5-8 maggio, Casalecchio di Reno

Cedad Software ha supportato e partecipato assieme a CNA di Bologna al primo Festival di comunità per l’ecologia e la sostenibilità: Di terra ce n’è una sola.

L’azienda, da sempre attenta alla sostenibilità ambientale e alle ricerche per fermare il surriscaldamento globale, è parte del Club dell’Eccellenza Energetica del CNA di Bologna e proprio con altre imprese del territorio ha fatto conoscere alle persone presenti l’impegno pro-ambiente che le contraddistingue, ma che spesso passa inosservato.

 

L’ecologia al Festival: discussioni e soluzioni operative

Le discussioni sull’utilizzo dei rifiuti per generare energia, i nuovi Datacenter a emissioni zero, la riconversione di condomini in Smart Building attraverso il sistema Condominio102 e molte altre, sono avvenute all’interno dell’evento: “Ecologia come paradigma per un’altra economia: azioni di sostenibilità”. Un discorso completo e molto interessante sulle soluzioni pratiche, pensato per far comprendere a tutti i cittadini come ciascuno di loro possa fare la differenza.

Durante tutto l’arco della manifestazione la discussione è proseguita in modo proficuo approcciando l’ecologia del punto di vista scientifico, storico e filosofico, dando vita a numerosi laboratori per relazionarsi con l’ambiente e le altre persone della comunità.

Le idee e le proposte dei partecipanti sono state raccolte ed elaborate nel “Patto della comunità casalecchiese per l’ecologia”. La sostenibilità ambientale sarà raggiungibile soltanto grazie alle azioni quotidiane di tutti. La scelta di utilizzare al meglio l’energia, riducendo gli sprechi è già un primo passo per ridurre l’impronta ecologica della propria città.

 

 

Per ulteriori informazioni sul primo Festival di comunità per l’ecologia e la sostenibilità segui l’hashtag ufficiale sui social network: #diterraceneunasola
Se sei interessato a saperne di più sulle nuove edizioni, contatta il Servizio Verde Sostenibilità Ambientale Biodiversità alla mail: ambiente@comune.casalecchio.bo.it
 

Se risiedi in un condominio e vuoi saperne di più su come Condominio102 può trasformare il tuo palazzo in uno Smart Building, esplora il sito www.condominio102.it o contatta direttamente gli esperti di Cedac a info@condominio102.it.


Risparmio-energetico-negli-edifici-e-incentivi-fiscali.jpg

4min233

15 marzo, Sala Consiliare “F. Testoni” del Municipio di Anzola dell’Emilia.

Si è tenuto un incontro pubblico con i cittadini del Comune, con gli amministratori di condominio e i professionisti del settore energetico per presentare gli obiettivi del PAES: Piano Azione Energia Sostenibile, oltre a valutare costi e benefici delle esperienze di risparmio energetico.

Presenti all’evento il Sindaco Giampiero Veronesi, il Vice-sindaco e assessore alle politiche energetiche Loris Marchesini, Alessandro Rossi, Responsabile politiche energetiche di ANCI Emilia-Romagna e Carlotta Ranieri Politiche Ambiente Energia, CNA Bologna.

 

In cosa consiste il PAES?

Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile è un documento europeo che impegna gli amministratori locali a migliorare l’efficienza energetica dei loro territori, promuovendo l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

L’obiettivo è la riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

 

Come raggiungere gli obiettivi del PAES?

All’interno del “Patto dei Sindaci”, firmato a giugno 2013 dai sei amministratori dell’Unione Intercomunale Terre d’Acqua, è prevista una serie di interventi in 6 macro aree:

  1. Settore edilizio
  2. Terziario
  3. Produzione locale di energia
  4. Industria
  5. Mobilità
  6. Strutture pubbliche

La suddivisione degli interventi area per area, consente di ottenere risultati migliori adeguando le soluzioni energetiche alle particolarità del settore. L’incontro del 15 marzo, indirizzato al risparmio energetico nei condomini, ha richiesto l’intervento anche delle aziende e dei professionisti locali e dei loro rappresentanti, per questo la presenza di CNA Bologna e la presenza di Cedac.

Sul territorio emiliano-romagnolo sono presenti delle best practice a livello nazionale, sia a livello di strumenti per gli amministratori di condominio, come Condominio102, sia a livello di esperienze dirette dei cittadini, impegnati nel riciclo e nella creazione di consapevolezza sui territori.

Per adottare queste soluzioni a volta è sufficiente l’impegno, altre un investimento per riqualificare le proprie abitazioni. Le innovazioni tecnologiche aiutano in questo senso a ottenere misurazioni migliori dei consumi, strumenti per contenere gli sprechi e una migliore assistenza sugli impianti di riscaldamento. L’obiettivo non è soltanto la sostenibilità energetica, ma anche la riduzione delle bollette e il miglioramento del comfort abitativo.

Un palazzo efficientato salvaguarda il proprio valore immobiliare ed è anche maggiormente appetibile sul mercato, in particolar modo con gli attuali standard, che premiano le classi energetiche più performanti.

Gli incentivi fiscali per adeguare i propri impianti e vivere in modo sostenibile con una maggiore sicurezza, al momento dell’incontro erano attivi con l’Ecobonus al 65% secondo quanto stabilito dall’art.88, Legge 208/2015, tuttavia è necessario controllarne l’attivazione anno per anno.

Per conoscere gli ultimi aggiornamenti contatta il tuo comune o tieni monitorata la nostra sezione fisco e leggi.




Iscriviti alla nostra newsletter


Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti da condominio102