Per tecnici Archivi - Civico102

Immagine____.png

Il sistema di Misurazione, Contabilizzazione e Monitoraggio dei consumi di Cedac102 propone due bollette ( una relativa ai consumi del calore, l’altra ai consumi dell’acqua), dettagliate e di facile comprensione.

CALORE

La bolletta del calore, sia in euro che in kWh, è disponibile con 3 livelli di consultazione:

  • Condominio
  • Unità Abitativa
  • Persona

Per ciascun livello, vengono riportate nel dettaglio altre informazioni come i consumi totali riepilogativi (involontari/volontari) e la ripartizione CLI -ACS- AFS.

La periodicità del calcolo della bolletta è mensile (solo in caso di lettura automatica dei contatori) e l’emissione della stessa è scelta dal cliente sulla base delle proprie esigenze.

Grafica, formato e contenuto sono personalizzabili.  

ACQUA

La bolletta dell’acqua utilizza i dati di consumi già presenti sulla piattaforma per la ripartizione dei costi mediante la normativa vigente Ex ATO. La ripartizione dei costi si ottiene utilizzando, oltre ai dati di consumo, le ulteriori informazioni richieste della normativa vigente, specifiche per ogni ambito territoriale, come:

  • Tipologia di utenza (residenziale/non residenziale)
  • Tabella di distribuzione costi
  • Tabella costi aggiuntivi

La periodicità del calcolo della bolletta è mensile (solo in caso di lettura automatica dei contatori divisionali) e l’emissione della stessa è scelta dal cliente sulla base delle proprie esigenze.

Grafica, formato e contenuto della bolletta sono personalizzabili.    

 

Per avere maggiori informazioni scarica il pdf e, se hai bisogno di ulteriori chiarimenti, non esitare a contattarci.

info@condominio102.it

 

 

 

 


contabilizzazione-consumi-condominio102.jpg

La piattaforma condominio102 SMART è in continuo aggiornamento; il team di Cedac102 ascolta le esigenze del cliente e lavora per migliorare le prestazioni dei suoi prodotti.

È per questo motivo che ora possono utilizzare la nostra piattaforma per la ripartizione dei consumi anche i condomìni che non hanno installato i nostri sistemi di lettura e monitoraggio dei consumi.

È  stata sviluppata infatti una funzionalità che permette di importare  dati di mappature e misure di consumo in tempi rapidi, ottenendo subito  la reportistica dei consumi del calore.

Grazie alla nostra soluzione potrai:

  • Monitorare l’andamento dei consumi e dello stato dei dispositivi (allarmi, connessione) quotidianamente;
  • Generare autonomamente una reportistica dei consumi personalizzata sia in euro che in kWh, scegliendo i periodi di riferimento;
  • Gestire tutti i condomini da un’unica postazione;

Contattaci per avere maggiori informazioni sui nostri prodotti :

Tel: 051 6139102

Email: info@condominio102.it

 


QHEAT5-1280x589.jpg

Condominio102 Smart contribuisce all’aumento dell’efficienza energetica negli edifici grazie all’utilizzo  di uno dei migliori produttori di sistemi  AMR (Automatic Meter Reading) presenti sul mercato: QUNDIS.

Qundis produce contatori di calore, ripartitori di calore e d’acqua e smart meter gateway per la gestione dei dati dei consumi energetici.

Condominio102 Smart utilizza i seguenti prodotti Qundis:

  • Come ripartitore di costi di riscaldamento Q Caloric 5.5;
  • Come contatore di calore compatto Q Heat 5;
  • Come contatore per l’acqua Q Water 5.5.

Per avere maggiori informazioni,  puoi visitare il nostro sito nella sezione “documenti”, dove troverai le schede tecniche relative a ciascun prodotto  https://www.condominio102.it/documentazione-condominio102/.

Proprio questa mattina “Il Sole 24 Ore” ha pubblicato un articolo sul controllo da remoto dei consumi attraverso le tecnologie Qundis https://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/risparmio-energetico-e-tecnologie/2019-05-06/consumi-energetici-controllo-remoto-la-tecnologia-qundis-gateway-002546.php?uuid=ABvkNVuB.

I vantaggi derivanti dall’utilizzo di questi prodotti sono molteplici:

  • Costi del personale ridotti in quanto tutto gestibile da remoto; i professionisti che si occupano della misurazione non hanno più bisogno di infrastrutture IT per la raccolta dei dati dei consumi energetici;
  • La misurazione dei dati è allo stesso tempo facile veloce e precisa;
  • Il sistema automatico di lettura remota di questi contatori viene adattato ad immobili di qualsiasi grandezza;
  • Trasparenza per gli inquilini che, attraverso questi sistemi di misurazione dei consumi energetici, sanno esattamente quanto consumano;
  • Grazie alla tecnologia OMS (Open Metering Sistem), il sistema di lettura remota può essere integrato con strumento di marche differenti.

Ricordiamo che entro il 25 ottobre 2020, i contatori e i contabilizzatori di calore dovranno obbligatoriamente essere leggibili da remoto. Cosa stai aspettando? Per il tuo condominio scegli il meglio, scegli la qualità, scegli Condominio102 Smart.


DSC7193-1280x848.jpg

Cedac102 ha sviluppato un prodotto utilizzato per una campagna di raccolta dati sul monitoraggio della qualità dell’aria. Questo prodotto è già stato installato in un alloggio ACER (azienda-casa emilia romagna) e a breve verrà installato in altre strutture.

Il sensore, oltre a calcolare i livelli di temperatura e di umidità (Klima102) presenti all’interno dell’abitazione, misura altre due componenti: i VOC e la CO2e (equivalente del CO2).

CO2 (diossido di carbonio)

Più comunemente anidride carbonica, è il principale gas serra nell’atmosfera terrestre che contribuisce all’aumento della temperatura media del pianeta, motivo per il quale molti paesi del mondo hanno siglato il patto di Kyoto, per limitare e ridurre le emissioni di idrossido di carbonio affinché la sua concentrazione resti al di sotto di 450 ppm.

VOC (Volatile Organic Compounds)

I VOC, o in italiano COV (Composti Organici Volatili), sono composti chimici caratterizzati da una certa volatilità, ossia la tendenza di un solido o di un liquido rispettivamente a sublimare o evaporare quando si trovano in determinate condizioni di temperatura e pressione. Nello specifico la legislazione italiana considera composti organici volatili quei composti che, alla temperatura di 293,15 K (20°C), hanno una pressione di vapore di 0,01 kPa o superiore.

Nella vita quotidiana siamo a contatto con queste sostanze sempre, non ce ne accorgiamo proprio per questa loro caratteristica di volatilità; sono nell’aria ma non si vedono.

Di seguito vi riportiamo una tabella pubblicata dal Ministero della salute in un opuscolo del 2015, in cui vengono elencati i Voc più comuni:

CLASSI DI COMPOSTI

PRINCIPALI SOSTANZE

PRINCIPALE FONTE INDOOR

Idrocarburi alifatici

Propano, butano, esano, limonene

Combustibili, detersivi, propellenti ad aerosol, refrigeranti, basi di profumi, aromatizzanti

Idrocarburi alogenati

Cloroformio, cloruro di metilene, pentaclorofenolo

Propellenti ad aerosol, pesticidi, refrigeranti, sgrassatori

Idrocarburi aromatici

Benzene, toluene, xilene

Vernici, colle, pitture, smalti, lacche, detersivi

Alcoli

Alcool etilico, alcool metilico

Detersivi per finestre, vernici, diluenti, adesivi, cosmetici

Aldeidi

Formaldeide, acetaldeide

Fungicidi, isolanti, germicidi, resine, disinfettanti, arredi a badi di truciolato

EFFETTI SULLA SALUTE

In un documento redatto dal Dipartimento Medicina del Lavoro – ISPESL (Istituti Superiore per la Prevenzione e Sicurezza del Lavoro), sono stati elencati alcuni degli effetti sulla salute derivanti dall’esposizione a COV:

ESPOSIZIONE BREVE

ESPOSIZIONE PROLUNGATA

– irritazioni agli occhi, al naso e alla gola

– mal di testa

– nausea

– vertigini

– asma

Danni a :

– reni

– fegato

– sistema nervoso centrale

NORMATIVA

Direttiva 2004/42/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 Aprile 2004 – Decreto Legislativo 27 Marzo 2006 n° 161 : Limitazione delle emissioni di composti organici volatili dovute all’uso di solventi organici in talune pitture e vernici e in taluni prodotti per carrozzeria e recante modifica della direttiva 1999/13/CE.

Mostriamo la tabella dei valori del contenuto di COV nei prodotti:

PRODOTTO

BASE

VALORE MINIMO ESPRESSO IN g/l DI PRODOTTO PRONTO ALL’USO

A partire dal 1° gennaio 2007

A partire dal 1° gennaio 2010

Pitture opache per pareti e soffitti interni

BA

75

30

BS

400

30

Pitture lucide per pareti e soffitti interni

BA

150

100

BS

400

100

Pitture per pareti esterne di supporto minerale

BA

75

40

BS

450

430

Pitture per finiture e tamponature da interni/esterni per legno, metallo o plastica

BA

150

130

BS

400

300

Vernici ed impregnanti per legno per finiture interno/esterno

BA

150

130

BS

500

400

Impregnanti non filmogeni per legno

BA

150

130

BS

700

700

Primer

BA

50

30

BS

450

350

Primer fissanti

BA

50

30

BS

750

750

Pitture monocomponenti ad alte prestazioni

BA

140

140

BS

600

500

Pitture bicomponenti ad alte prestazioni

BA

140

140

BS

550

500

Pitture multicolori

BA

150

100

BS

400

100

Pitture per effetti decorativi

BA

300

200

BS

500

200


screen_app-1280x1007.jpg

Il CRM è un modulo della Piattaforma Condominio102 Admin che permette all’Amministratore di gestire gli interventi di manutenzione, strutturali o impiantistici, all’interno dei propri condomini.

Una volta segnalato il problema, l’Amministratore crea l’intervento all’interno della piattaforma e lo affida ad un fornitore.

Le funzionalità del modulo sono molteplici e permettono all’Amministratore di:

  • scegliere il fornitore adatto ed inviare la richiesta di intervento;
  • sapere se l’intervento è stato preso in carico oppure no;
  • sapere se l’intervento è stato chiuso (fine del lavoro);
  • avere tutti gli aggiornamenti in tempo reale dell’andamento dei lavori attraverso l’invio di foto e documenti.

Come avviene questo collegamento tra amministratore e fornitore? Attraverso l’App Cedac102 – Gestione interventi.

Cedac102 ha creato questa applicazione che rivoluziona il sistema di comunicazione e condivisione di informazioni tra Amministratore di Condominio e Fornitore.

Nella gestione dei condomini, spesso l’Amministratore riscontra numerose problematiche nella risoluzione immediata di problemi tecnici condominiali, siano essi strutturali, di manutenzione o relativi agli impianti: deve valutare il danno, quantificarlo, contattare il fornitore adatto e, qualora questo non fosse disponibile, cercarne altri di riserva da contattare. Una volta trovato il fornitore, l’Amministratore deve recarsi in condominio per controllore l’andamento dei lavori ed accertarsi che il fornitore, per concludere il lavoro, abbia rispettato le modalità e il tempo di lavoro richiesti.

L’App semplifica questo insieme di attività in quanto permette al Fornitore di:

  • Prendere in carico un intervento

Qualora si verificasse un problema all’interno del condominio che necessita di un intervento immediato, il fornitore idoneo alla risoluzione del problema viene contattato dall’amministratore che gli affida il lavoro. Una volta preso in carico l’intervento, al fornitore vengono inviate, tramite l’app, le seguenti informazioni: indirizzo del condominio, descrizione del danno e del tipo di intervento da effettuare.

  • Gestire il Check-in e il Check-Out dal condominio

Il fornitore tramite l’App comunica all’Amministratore l’orario di entrata e di uscita dal condominio.

  • Condividere informazioni

L’App permette di gestire e condividere, attraverso l’invio di foto e documenti, lo stato di avanzamento dei lavori relativi ad ogni intervento, snellendo il processo di scambio di informazioni con l’Amministratore di condominio.

  • Visualizzare i documenti DUVRI del condominio

Il fornitore ha a disposizione il Documento Unico per la Valutazione dei Rischi da Interferenze o DUVRI, caricato nell’App: tale documento, per legge, deve essere consegnato dall’impresa committente al fornitore che effettua lavori di manutenzione o impianta cantieri temporanei non soggetti all’obbligo di stesura del Piano di Sicurezza e Coordinamento.


I link attraverso i quali installare l’applicazione sono i seguenti:

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci:

Info@condominio102.it

051 6139102


ecobonus-1280x1038.jpg

In seguito alle direttive dell’Unione Europea sulla riqualificazione energetica, sono state molte le iniziative promosse per perseguire percorsi virtuosi di risparmio energetico a favore delle politiche ambientali. Ma andiamo per ordine, partendo da un breve riepilogo delle direttive europee degli ultimi anni.

DIRETTIVA UE 2012/27 :

Stabilisce norme rivolte a rimuovere gli ostacoli sul mercato dell’energia e a superare le carenze del mercato che frenano l’efficienza nella fornitura e nell’uso dell’energia e prevede la fissazione di obiettivi nazionali indicativi in materia di efficienza energetica per il 2020.

La legge Italiana ha recepito tale direttiva con il Decreto Legislativo 102/2014, che stabilisce per i condomìni l’obbligo di installazione di sistemi per la suddivisione delle spese in base ai consumi effettivi di ogni utente e l’obbligo di termoregolazione per ogni singola unità.

Condominio102 Smart, partendo proprio da questo decreto, è la soluzione di Cedac102 per la contabilizzazione dei consumi e ripartizione dei costi che permette di innescare all’interno dei condomini quel percorso virtuoso di risparmio energetico richiesto dalla direttiva UE.

– DIRETTIVA UE 2018/2002 :

Modifica della direttiva 2012/27. È stato inserito l’articolo 9 quater, che stabilisce che i contatori di calore installati a partire dal 25 ottobre 2020 dovranno essere leggibili da remoto affinchè i consumatori dispongano in tempo reale dei propri consumi.

Entro il 1 gennaio 2027, poi, i contatori sprovvisti di questa caratteristica dovranno essere sostituiti.

Siamo in attesa che la legge Italiana recepisca anche questa direttiva con un decreto legislativo ad hoc.

ECOBONUS e SISMABONUS

Oltre alle direttive sopra citate, non possiamo non far riferimento all’ Ecobonus e al Sismabonus previsti dalla legge di bilancio 2018, che permettono di riqualificare i condomìni risparmiando fino al 75% (85% se associato al Sismabonus). Sulla base di questi vantaggi fiscali, alcune società hanno fatto delle proposte per sostenere l’efficientamento energetico negli edifici:

Proposta Enel X

La proposta di Enel X consiste nell’acquisire il credito relativo all’Eco-Sismabonus, lasciando al condominio i costi associati alla quota non coperta.

Gli step da seguire sono pochi e semplici: si fissa un appuntamento con un esperto Enel X, si effettua un sopralluogo, Enel X propone un’offerta personalizzata, l’Assemblea la approva e si parte con i lavori.

http://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/risparmio-energetico-e-tecnologie/2019-01-23/enel-x-acquisto-totale-credito-fiscale-la-riqualificazione-energetica-163249.php?uuid=AEIAKbKH&fromSearch

Proposta Eni Gas e luce

La proposta di Eni gas e luce consiste nel progetto “CappottoMio”, ossia la coibentazione delle pareti con pannelli isolanti termici per interni ed esterni, che riducono la dispersione del calore migliorando l’efficienza energetica e il comfort domestico. Il condominio che intende installare “CappottoMio” potrà cedere al partner operativo di Eni gas e luce tutte le detrazioni fiscali ottenibili e corrispondere, anche rateizzandolo, solo l’importo rimanente a saldo della spesa totale. Il condominio potrà ottenere il finanziamento a tasso fisso di tale importo residuo fino ad una durata massima di 10 anni per consentire, con i risparmi ottenuti, la copertura dei costi.

http://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/risparmio-energetico-e-tecnologie/2018-05-29/eni-ed-enea-presentano-cappotto-mio-il-condominio-223703.php?uuid=AEbqm2wE


007-1280x853.jpg

Lo scorso venerdì 15-03-19, presso l’auditorium degli uffici Cedac, si è svolto l’incontro con UNAI, Unione Nazionale Amministratori d’Immobili.

Alle ore 9.30 il Direttore Generale di Cedac, David Pazzaglia, ha mostrato le caratteristiche delle Piattaforme web Condominio102 Smart e Admin; alle 10.30 l’intervento di Marco Colli sul tema Privacy ha innescato un forte dibattito, essendo questo un argomento molto delicato per gli amministratori nella gestione dei condomini. Dopo una breve pausa caffè, l’avvocato iscritto al Ministero di Grazia e Giustizia Alberto Maria Mauri ha parlato dei lavori in alta quota, delle relative normative, dei rischi e delle soluzioni; altro argomento, questo, che ha riscosso molto interesse tra i presenti, soprattutto tra gli amministratori di condominio che devono gestire interventi importanti all’interno di grandissime città come Roma.

Ringraziamo Salvatore Scopece, dirigente Regione Emilia Romagna UNAI, Daniele Masini, Consulente CSC Bologna e Dirigente UNAI Milano e tutti i presenti all’evento.

       

 

Se vuoi avere maggiori informazioni sulle nostre piattaforme di gestione condominiale contattaci:

email: info@condominio102.it

Tel: 051 6139102


condominio102-smart...png

La filosofia di lettura continua adottata nel sistema di “contabilizzazione del calore” di condominio102 SMART, ci consente di sfruttare i dispositivi di misura installati non solo per la ripartizione del calore, ma anche per un’ analisi del funzionamento dell’impianto di climatizzazione invernale.

 

Nello specifico i contatori di calore da noi adottati ci restituiscono, oltre al dato di consumo in energia (kWh), anche le informazioni di temperatura di mandata e di ritorno del fluido termo vettore dell’impianto idronico e del volume dello stesso.

L’analisi dell’andamento di questi dati, nel tempo, consentono di stabilire le condizioni di lavoro del tratto di impianto a valle del misuratore. Se si tratta di un misuratore domestico, l’analisi sarà riferita al singolo alloggio; se si tratta del misuratore di circuito installato in centrale termica, l’analisi sarà riferita all’edificio o alla porzione di esso che il circuito serve.

I dati principali rilevati in questa analisi si riassumono in:

 

– verifica del ΔT fra mandata e ritorno;

– misura della quantità di fluido in m³/h;

ore giornaliere di funzionamento dell’impianto.

 

 

Di conseguenza, si avrà la possibilità di verificare questi dati con i valori di progettazione.

 

 

Per quanto riguarda i misuratori domestici, condominio102 SMART mette a disposizione i seguenti prodotti:

 

  1. HYDROCAL – M3

È un contatore di energia termica di tipo compatto che misura la quantità di energia utilizzata per il riscaldamento o il raffreddamento dell’acqua fornita alle singole utenze servite da impianti centralizzati. L’elaborazione del dato relativo alla differenza tra la temperatura dell’acqua in mandata e quella in ritorno , assieme al dato relativo al volume d’acqua utilizzato da ciascuna utenza, consente di calcolare la quantità esatta di energia effettivamente utilizzata. Il contatore di calore HYDROCAL – M3, utilizza un innovativo sistema di rilevamento dei giri della turbina basato sul principio induttivo, questo rende lo strumento non frodabile da campi magnetici esterni ed estremamente preciso nel tempo.

Caratteristiche

Caldo/freddo combinato

N. 2 ingressi / n. 1 uscita impulsi intergrati

Uscita M – BUS EN13757- 2 / 3 integrata

Uscita M – BUS wireless EN13757 – 4 a richiesta

Unità di calcolo orientabile a 360°

Sonde di misura in platino ad alta precisione

  1. SUPERCAL 739

È un contatore di calore compatto e autonomo composto di un misuratore di portata, un’unità di calcolo con una vasta gamma di interfacce di comunicazione e un paio di sonde di temperatura . È usato nell’ambito dell’automazione della casa, del riscaldamento urbano o di quartiere per misurare l’energia calda o fredda consumata per la bollettazione individuale dei costi energetici. Il SUPERCAL 739 è disponibile in vari modelli (Contatore a getto singolo, contatore a getto multiplo coassiale collegamento G 2, contatore a getto multiplo coassiale collegamento M77x1.5) e misura temperature da 0 a 110°C.

 

Caratteristiche
Contatore di energia termica MID, sonde di temperatura Ø 5 mm, 1,5m.
Interfaccia ottica per il rilevamento dei dati a batteria 6+1 anni.
Concetto di uso, di lettura e di installazione semplice.
Memoria EEPROM, che mantiene i dati anche in caso di mancanza di alimentazione.
18 valori mensili di energia e volume.
Monitoraggio e visualizzazione del funzionamento
  1. Q HEAT 5

Con i comprovati contatori di calore compatti Q heat 5 di QUNDIS, sarà possibile rilevare il consumo di energia degli impianti di riscaldamento, di raffreddamento, solari e di produzione dell’acqua calda in maniera comoda e sicura. Grazie ad una visualizzazione ciclica è possibile visualizzare, grazie all’attivazione di un semplice pulsante, il consumo attuale, nonché la data di riferimento e il valore della stessa. Grazie alla loro struttura compatta e alla semplicità dei comandi, tutti i modelli Q heat 5 sono adatti alla contabilizzazione degli impianti di riscaldamento a radiatore e a pavimento. Questi modelli sono idonei anche per la separazione dell’acqua calda e sono disponibili in varie forme, siano essi filettati o a capsula.

 

Caratteristiche
Principio di misurazione dinamico: girante con rilevamento senza campi magnetici mediante sensori induttivi
Misurazione combinata dell’energia di riscaldamento e di raffreddamento
Adatto sia per fluidi d’acqua ad uso industriale che per miscele di acqua e glicole
Disponibile con unità di calcolo removibile
Interfaccia irDA per la lettura e la parametrizzazione del contatore di calore
Batteria al litio della durata di 10 anni
Conforme all’omologazione MID
Alto grado di protezione dell’apparecchio (IP65)
Compatibile con il sistema radio Q AMR o Q walk-by grazie al modulo radio supplementare
Modello disponibile anche con altre due entrate per impulsi e un’interfaccia M – Bus integrata
Flusso di entrata 3 l/h
Area dinamica 1:50
Classe di precisione 3

Per quanto riguarda i misuratori di circuito, condominio102 SMART mette a disposizione i seguenti prodotti:

 

 

 

  1. HYDROSPLIT – M3

È un calcolatore di energia termica in versione separata facilmente collegabile a misuratori di portata esterni equipaggiati con uscita ad impulsi ed installabile in impianti in cui, per diametro delle tubazioni superiore ai ¾ o luoghi di difficile accesso, non è possibile l’utilizzo del contatore in versione compatta.

 

Caratteristiche
Caldo/freddo combinato
N. 2 ingressi / n. 2 uscite impulsi integrati
Uscita M – BUS EN13757 – 2 / 3 integrata
Uscita M – BUS wireles EN13757 – 4 OMS su richiesta
Predisposto per alimentazione esterna

Per quanto riguarda i misuratori che calcolano il consumo di energia sia domestica che di circuito, mettiamo a disposizione il seguente prodotto:

 

 

  1. HYDROSONIS

Contatore di energia ad ultrasuoni progettato per misurare l’energia utilizzata per il riscaldamento e il raffreddamento. Può essere utilizzato per la contabilizzazione di energia termica in ambito commerciale , in sistemi di riscaldamento locali o distrettuali, in abitazioni residenziali, edifici adibiti ad uffici, impianti per la produzione di energia e installazioni simili.

 

Caratteristiche
La misurazione del flusso si basa sul principio ad ultrasuoni
Energia per il riscaldamento ed il raffreddamento conteggiata in registri separati
Lista dei parametri visualizzati configurabile da parte dell’utente
Disponibili due uscite e due ingressi universali ad impulsi – possono essere utilizzati per collegare ulteriori fonti ad impulsi (per esempio contatori di acqua) o come uscite impulsive (per energia, dati sul volume, ecc…)
Disponibili moduli MBUS, interfaccia CL e per la lettura wireless.

 

 

 

HYDROCAL – M3                                                                                        SUPERCAL 739

 

 

                                                                 

 

 

 

 

 

    Q HEAT 5                                                                                                   HYDROSPLIT – M3

 

 

                                                 

 

 

             

 

 

 

 

   

          HYDROSONIS

 

 

Per avere maggiori informazioni sui nostri prodotti, parlare con i nostri tecnici o semplicemente avere una consulenza, puoi contattarci tramite:

 

 

Email info@condominio102.it

Tel. 051 6139102

Facebook Condominio102

 


business-1stock-1280x853.jpg

Istruzioni per la comunicazione delle spese soggette a detrazione fiscale

Il 6 febbraio 2019 è stato pubblicato dall’Agenzia Delle Entrate il provvedimento con le istruzioni per la compilazione e la trasmissione delle comunicazioni relative alle spese, attribuite ai condòmini, per lavori effettuati sulle parti comuni e relative cessioni. Il provvedimento ha le stesse caratteristiche di quelli precedenti ad eccezione di alcuni temi, come quello dedicato alla cessione del credito fiscale.

Risultano però ancora non chiari alcuni punti, come quello relativo al termine entro il quale il condòmino cedente deve versare la propria quota al condominio. Come spiega il Sole 24 Ore in un articolo redatto proprio oggi 12 febbraio (e di cui allego link https://www.quotidianocondominio.ilsole24ore.com/art/il-fisco/2019-02-11/comunicazione-entrate-restano-dubbi-cessione-203824.php?uuid=AByEkzSB ) , per l’attribuzione della spesa attribuibile ad ogni singolo condòmino occorrerà tener conto di quanto corrisposto ai fornitori dal condominio nel corso dell’anno 2018. Questo impone all’amministratore di suddividere la spesa effettivamente pagata ai fornitori, usando il criterio di suddivisione della stessa, a prescindere dalle quote corrisposte dai singoli proprietari/aventi diritto. E’ importante ricordare che il condòmino, per beneficiare della detrazione di imposta, deve adempiere all’obbligazione condominiale entro il termine di presentazione della propria dichiarazione dei redditi.

Di seguito alleghiamo la documentazione di riferimento messa a disposizione dall’Agenzia Delle Entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/normativa+e+prassi/provvedimenti/2019/febbraio+2019+provvedimenti/provvedimento+0602019+comunicazione+ristrutturazioni+parti+comuni) , nello specifico:

Provvedimento provvedimento+spese+interventi+condominiali+28213+06022019

Modalità di compilazione ModalitàCompilazione

Specifiche tecniche SpecificheTecniche

Allegato – Ricevuta telematica AllegatoRicevutaTelematica


tit_offerta_C102_rettang.jpg

Un’offerta esclusiva per il monitoraggio online dei consumi, rivolta ad Amministratori, Tecnici e Condòmini.


12 Bollette anno con rappresentazione consumi ed andamentale costi di condominio

Piattaforma web con servizi in cloud per Amministratori, Tecnici e Condòmini

Qualora il tuo condominio non ne disponga, ti forniamo anche gli apparati necessari al monitoraggio, al controllo e alla contabilizzazione del calore e dell’acqua calda/fredda sanitaria:

  • Ripartitori per la contabilizzazione del calore in appartamento e in centrale termica
  • Contatori acqua calda e acqua fredda sanitaria
  • Sensori temperatura e umidità per appartamento
  • Antenne e concentratori dati di consumo in continuo




Iscriviti alla nostra newsletter


Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti da condominio102

Accetto la Privacy Policy ed i Termini e Condizioni