ECOBONUS 2019

gennaio 24, 20194min18

Sulla Gazzetta Ufficiale n° 302 del 31/12/18 è stata pubblicata la legge di Bilancio 2019 (L. 30/12/18 n° 145) che proroga per tutto il 2019  le condizioni di accesso ai benefici fiscali per l’efficienza energetica degli edifici (Ecobonus), in relazione alle spese sostenute dal 1° Gennaio al 31 Dicembre 2019.

L’agevolazione consiste in detrazioni dall’Irpef e dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano l’efficienza energetica degli edifici esistenti. Le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

  • riduzione per il fabbisogno energetico
  • miglioramento termico dell’edificio
  • installazione pannelli solari
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

ECOBONUS, PER QUALI SPESE SPETTA IN RELAZIONE AI CONDOMINI

La detrazione è pari al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre 2021 per interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio.

La detrazione è pari al 70% per interventi che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie  disperdente lorda dell’edificio.

La detrazione è pari al 75% per interventi diretti a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva che conseguano almeno la quantità media indicata nel Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 26 giugno 2015 . https://www.mise.gov.it/index.php/it/normativa/decreti-interministeriali/2032968-decreto-interministeriale-26-giugno-2015-adeguamento-linee-guida-nazionali-per-la-certificazione-energetica-degli-edifici

Nel caso in cui gli interventi siano realizzati su edifici condominiali appartenenti a zone sismiche 1, 2 o 3 e siano finalizzati ANCHE alla riduzione del rischio sismico, la detrazione sarà pari a:

  • 80% se la spesa sostenuta riguarda lavori che determinano un passaggio ad una classe di rischio sismico inferiore
  • 85% se la spesa sostenuta riguarda lavori che determinano un passaggio a 2 o più classi di rischio sismico inferiore

L’importo massimo sul quale determinare l’ecobonus è così ripartito:

  • Riqualificazione energetica edifici esistenti                  euro 100.000
  • Involucro dell’edificio                                                         euro    60.000
  • Installazione pannelli solari                                              euro    60.000
  • Impianti climatizzazione invernale                                 euro    30.000

       DOCUMENTI PER BENEFICIARE DELL’AGEVOLAZIONE:

  • ASSEVERAZIONE da parte di un tecnico abilitato che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti;
  • ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE), finalizzato ad acquisire i dati relativi all’efficienza energetica dell’edificio. Tale certificazione è prodotta dopo la realizzazione degli interventi.
  • SCHEDA INFORMATIVA relativa agli interventi realizzati, redatta secondo lo schema riportato nell’allegato E o F del decreto attuativo (D.M. 19 febbraio 2007)

        DOCUMENTI DA TRASMETTERE ENTRO 90 GIORNI DALLA FINE DEI LAVORI ALL’ENEA:

La trasmissione deve avvenire in via telematica tramite l’applicazione web dell’Enea raggiungibile dal sito www.acs.enea.it .



Iscriviti alla nostra newsletter


Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti da condominio102

Accetto la Privacy Policy ed i Termini e Condizioni